+39 347 90 69 444
info@cute-project.org

News

REPORT CUTY 2018

Attività di prevenzione nelle scuole – Cuty Firephant 2017-18

Nel 2016 nasce Cuty FirePhant, un nuovo e divertente strumento di prevenzione delle ustioni nei bambini. Attraverso semplici e chiare vignette vengono raccontate al bambino le più comuni scene dove può succedere l’ustione. Il bimbo colorando la vignetta impara divertendosi.

Il libro è stato autorizzato dalla Società Italiana Ustioni, dal Gruppo Missionario di Merano, dal Gruppo Assistenza Ustionati, dalla Fondazione Piemontese per la Cura e la Ricerca sulle Ustioni – Simone Teich Alasia e dalla rivista Giovani Genitori con il patrocinio della Città di Torino.

Nell’anno scolastico 2017-18 Cute Project ha proposto questo strumento all’interno delle scuole primarie e d’infanzia per rendere un momento ludico anche formativo e di insegnamento.

Il format è stato quello del laboratorio didattico rivolto ai bambini dai 5 ai 7 anni:

  • ultimo anno della scuola d’infanzia
  • primi due anni scuola primaria

L’attività è stata svolta insieme all’insegnante di classe con uno o più operatori di Cute Project Onlus.

L’attività è stata svolta al mattino suddividendo l’ora nel seguente modo:

  • 1° periodo (20 min): disposizione in cerchio, conoscenza dell’operatore, interazione con domande e l’ausilio di poster che mostrano le scene più comuni di incidente
  • 2° periodo (20 min): disposizione in piccoli gruppetti seduti al tavolo; distribuzione libro Cuty FirePhant e pennarelli; passaggio tra i tavoli dell’operatore e dell’insegnante con interazione coi bambini
  • 3° periodo (20 min): mascheramento dei bambini da “dottore in sala operatoria” con cappellino, mascherina e divisa; foto finale

 

Durante l’anno scolastico sono stati svolti 62 laboratori didattici per un totale di 1515 bambini

I laboratori sono stati svolti a

·   Mappano 

·  Chivasso 

·  Revigliasco 

· Cuorgnè 

· Favria 

· Rivarolo 

 

· Moncalieri 

· Torino 

 

2018-19

L’attività verrà riproposta a settembre per consentire alle scuole di inserirla nel piano didattico formativo. Verrà quindi ripresentato il progetto alle stesse scuole in maniera totalmente gratuita grazie al contributo di Suzuki Italia.

Post a comment

17 − uno =