+39 347 90 69 444
info@cute-project.org

News

Il 29 Novembre parte la missione Cute4Congo

IL 29 NOVEMBRE PARTE DA TORINO LA MISSIONE UMANITARIA IN CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA “CUTE4CONGO”

UN TEAM DI 9 VOLONTARI DI CUTE PROJECT SARÀ A KINSHASA PER 2 SETTIMANE

OSPITI DELL’OSPEDALE UNIVERSITARIO PER LA FORMAZIONE MEDICA TEORICO-PRATICA E LA CURA DI GRAVI USTIONI IN CONGO

Venerdì 29 novembre un gruppo di professionisti partirà da Torino alla volta del Congo. Si tratta di un team di nove persone che fa capo a Cute Project, l’organizzazione no profit di volontariato in Chirurgia Plastica Ricostruttiva che ha sede nel capoluogo piemontese.

Invitati dall’Ospedale Universitario di Kinshasa, il team composto da medici e infermieri dell’Ospedale CTO di Torino, avrà il compito di eseguire interventi di chirurgia plastica ricostruttiva su bambini affetti da ustioni ed esiti d’ustioni gravi e invalidanti e, soprattutto, formare i medici locali, chirurghi e infermieri, perché possano proseguire il lavoro impostato.

Per questo motivo durante le due settimane di permanenza in Africa verranno organizzati presso l’Ospedale della capitale congolese quattro corsi di formazione: ustioni, cicatrici, bendaggi e pressione negativa.

La Missione chirurgica in Congo “Cute4Congo”, che si realizzerà in collaborazione con l’Associazione Internazionale Children of Fire della sede sudafricana, avrà quindi il compito di trasmettere la conoscenza delle tecniche di intervento insieme ai principi moderni di guarigione delle ferite anche ai medici locali e ai membri dell’équipe di Children of Fire che da una settimana stanno già visitando sul posto i pazienti da curare.

I molti casi di ustioni presenti in Africa derivano non solo dall’utilizzo di acidi come mezzi di dolo, ma comunemente da incidenti più “banali” legati all’utilizzo del fuoco o dei liquidi bollenti in maniera poco sicura. Le ustioni possono, una volta guarite, trasformarsi in cicatrici patologiche, in cheloidi (cicatrici deturpanti e molto invalidanti). A contribuire alle difficoltà intrinseche di cura degli ustionati in paesi poveri, le persone di colore hanno un’incidenza razziale maggiore nello sviluppo di tali menomazioni cicatriziali.

La Missione in Congo, salutata favorevolmente dal Ministro della Sanità Pubblica del governo congolese Felix Kabange e dall’Ambasciatore italiano a Kinshasa Pio Mariani, avrà luogo dal 29 novembre al 14 dicembre e vedrà la partecipazione di questi volontari di Cute Project: due chirurghi plastici (Dr. Daniele Bollero – Dr. Ezio Gangemi), un anestesista (Dr. Bartolomeo Operti), due infermiere di sala operatoria (Loredana Silivestro e Samanta Marocco), un coordinatore logistico e supervisore medico (Prof. Gilberto Magliacani), due fotografi/giornalisti (Sarah Scaparone e Thorsten Stobbe)e una traduttrice (Sajda Bencivelli). L’iniziativa Cute Project trova genesi all’interno del contesto “Fondazione Piemontese Studi e Ricerche sulle Ustioni Simone Tech Alasia ONLUS”. La Fondazione è nata nel 1983 come Centro di ricerche per l’esigenza di chiarire i numerosi dubbi sulla natura ed evoluzione delle patologie da ustione nei suoi molteplici aspetti, lacune evidenziate dal gruppo di specialisti operanti nel Centro Grandi Ustionati del CTO di Torino.

Ma “Cute4Congo” si realizza anche grazie al sostegno e alla collaborazione di alcune importanti realtà locali: vari Toro Club che, grazie al contributo delle loro sedi dislocate sul territorio, hanno effettuato donazioni a Cute Project per questa iniziativa regalando loro maglie granata che verranno portate in Congo a testimonianza del sodalizio; Bomboogie, brand di abbigliamento di Baldissero Canavese (To) che vestirà il team di Cute Project per il soggiorno in Africa. Ma a Kinshasa arriveranno anche 130 ferri chirurgici acquistati grazie alle donazioni raccolte durante la cena benefica realizzata lo scorso 13 novembre presso il Ristorante Birichin di Nicola Batavia. Più tutti gli altri materiali (700 kg di materiali sanitari) che permetteranno il lavoro del team e la formazione del personale locale, raccolti con fondi privati o nel corso degli eventi passati, organizzati nel corso dell’anno.

Cute Project – Missione Congo sarà raccontato anche sui social. L’hashtag della missione è #cute4congo.

Post a comment

11 + 8 =