+39 347 90 69 444
info@cute-project.org

News

Torino Spettacoli sostiene Cute Project con lo spettacolo PISTA…!

Cute Project

Pista…! – Teatro Gioiello (via Cristoforo Colombo, 31) / Apericena e spettacolo teatrale

venerdì 27 dicembre ore 20.15

proponendo la travolgente commedia di Vera Matthews per una serata di beneficenza i cui proventi saranno destinati alla nostra associazione; sarà inoltre possibile partecipare all’apericena, a partire dalle 20.15, un’occasione per farci gli auguri e rivedere il gruppo rientrato dalla missione.

Apericena + Spettacolo: euro 20

Spettacolo (inizio ore 21): euro 10

Per prenotazione: Biglietterie Torino Spettacoli info@torinospettacoli.it – tel. 011.5805768; prenotazione gruppi via fax al n. 011.6615415

 

CUTE SOCIAL

 

Read more

#Cute4Congo: Un Natale diverso, con il cuore a Kinshasa

“Tornare alla realtà non è facile. Vuoi perché le emozioni sono ancora forti, vuoi perché hai mille pensieri in testa, ma soprattutto perché vorresti ancora essere lì a Kinshasa, in quell’Ospedale Universitario trascurato e maleodorante dove tu, però, hai respirato la vita.”

Inizia così l’ultimo post di Sarah Scaparone sulla sua esperienza a Kinshasa. Siamo certi che ce ne saranno altri ma questo rappresenta tutte quelle emozioni e impressioni non appena tornati da una esperienza che siamo certi cambierà la vita… a molti!

Clicca qui per leggere il racconto intero.

Read more

#Cute4Congo: iniziamo a tirare le somme…

Questa sera si torna a casa. In due settimane abbiamo operato 57 pazienti e tutti i controlli ci hanno confermato che le operazioni sono andate bene. È stato un successo e il nostro grazie va non solo a tutti i membri di Cute che in questo anno hanno lavorato per la riuscita del progetto, ma anche a quanti ci hanno aiutato e sostenuto. Grazie amici, senza di voi questo sogno non si sarebbe potuto realizzare!

Eccoci tutti!

Read more

Un regalo di Natale per aiutare i prossimi progetti

E mentre a Kinshasa i nostri volontari hanno terminato di operare, a Torino il resto del team di Cute Project sta lavorando in vista del #Natale: questa la grafica delle confezioni di riso realizzate con Gli Aironi. Saranno il nostro regalo di Natale, ma possono essere acquistate da tutti. Grazie all’accordo con l’azienda Gli Aironi per ogni scatola venduta un euro sarà devoluto alla nostra associazione per i prossimi progetti.

Le confezioni contengono 2 pacchi di riso, un risotto ai funghi e una confezione di biscotti biologici. 

 

Read more

#Cute4Congo: …e siamo a quota 50!

Anche oggi continuano le operazioni e le lezioni ai medici locali. Questa mattina si è tenuto l’ultimo seminario sulla pressione negativa tenuto da Daniele, mentre ieri Samanta ha parlato di bendaggi. Al momento sono stati operati 50 pazienti (22 maschi e 28 femmine) con un’età media di 12 anni. Sette sono stati gli interventi effettuati al giorno, di cui 13 innesti cutanei, 27 lembi e 10 misti. Il 98% dei pazienti è stato curato per esiti di ustione, il 2% per malformazioni. E mentre a Kinshasa i nostri volontari continuano a operare, a #Torino il resto del team di Cute Project sta lavorando in vista del #Natale: questa la grafica delle confezioni di riso realizzate con Gli Aironi. Saranno il nostro regalo di Natale, ma possono essere acquistate da tutti. Grazie all’accordo con l’azienda Gli Aironi per ogni scatola venduta un euro sarà devoluto alla nostra associazione per i prossimi progetti.

Read more

#Cute4Congo: Cibo, pazienza e burocrazia

Continua il racconto di Sarah Scaparone sulla missione #Cute4Congo. Piccoli/grandi problemi legati a cibo e burocrazia… Intanto siamo già arrivati a 36 pazienti operati! 

Per leggere il nuovo post di Sarah clicca qui

Read more

#Cute4Congo: Oggi Patrick tornerà a casa…

Anche oggi siamo già arrivati in ospedale. Abbiamo in programma 8 interventi, finiremo tardi, come ieri. All’uscita dalla sala operatoria ieri ci aspettavano 22 nuovi pazienti da visitare che hanno atteso tutto il giorno il nostro arrivo. A volte questo posto sembra surreale: non c’è nulla, devi pagare ogni cosa, anche l’aria che respiri. L’ospedale è sporco e spesso puzzolente, non hanno medicine, i bambini trascorrono la degenza post operatoria in una stanza dove i letti non hanno lenzuola, le finestre non hanno zanzariere, e la sera con il calar della notte ci sono insetti che volano ovunque. Non hanno da bere, non hanno da mangiare. Nella stessa sala dall’8 novembre vive Patrick, un piccolo congolese di 9 anni. Suo papà non ha i soldi per pagare la fattura dell’ospedale che ammonta a circa 160 dollari e lui deve stare qui, in “ostaggio”, fino a che tutto non verrà pagato. Patrick sorride, sta bene, non ha più male alla testa, gioca con gli altri bambini e aspetta che ogni sera arrivi suo padre per stare con lui. Oggi Patrick sarà contento: abbiamo deciso di pagare la fattura insoluta. Oggi Patrick tornerà a casa.

Read more

Kinshasa e l’energia carismatica del sorriso

“Africa. Sei lettere. Ma mai una parola è stata così imponente per me. Mai come in questi giorni. L’Africa è un continente immenso di cui si parla da sempre, ma è lo scenario di troppi pregiudizi che partono spesso dal cuore e dalla mente di chi qui, in realtà, non c’è mai stato. I problemi ci sono e sono anche tanti, come posso testimoniarvi da Kinshasa, la capitale di quella Repubblica Democratica del Congo che fa paura ai più, ma che suscita l’interesse dei grandi giri d’affari, perché qui ci sono diamanti, oro, rame, cobalto e tante materie prime che, da sole, sono in grado di muovere le principali economie del mondo.”

Inizia così il primo “capitolo” del racconto di Sarah Scaparone della sua esperienza a Kinshasa. Per leggere l’intero racconto e guardare le splendide foto clicca qui

Read more

Prime notizie da Kinshasa: #Cute4Congo è già operativo!

Dopo un paio di giorni in cui la tecnologia non ha certo aiutato i nostri prodi, questa mattina Sarah Scaparone è riuscita a inviarci un primo messaggio per raccontatci i primi giorni di duro lavoro ma anche di grandi soddisfazioni… 

“Cari amici, oggi finalmente sono riuscita a trovare un collegamento Internet. Sono nell’Ospedale Universitario di Kinshasa, e, mentre gli altri stanno operando i primi pazienti della giornata, io riesco a connettermi con il mondo. E ne sono felice ho una voglia matta di raccontarvi tutto quello che stiamo vivendo. Il posto è tranquillo, siamo fuori dalla capitale in una piccola oasi di pace. Noi donne dormiamo nel convento delle suore delle fede che c’è a fianco all’ospedale, mentre gli uomini in un monastero a una mezz’oretta di strada da qui (però loro hanno il wifi!). Le suore sono deliziose e la gente del posto anche. Abbiamo trascorso il weekend a preparare tutto per gli interventi: visitando i pazienti, sistemando i medicinali e le sale operatorie, giocando con i più piccoli per farli sentire a loro agio. Da ieri lo staff medico ha iniziato a operare: ieri tre bambini, oggi sei. Qui ci sono per me due foto simbolo: una con il piccolo Emanuel che ha scelto come regalo la maglia del Toro Club di Alpignano (quindi mi sento a casa), e una che racconta della mia prima giornata in sala operatoria. Tante emozioni, uniche. Altre immagini e info sulla pagina di Cute Project A presto!”

 

 

Read more