“Consigliamo vivamente i lettori a navigare nel sito Internet di quest’Associazione. È davvero un esempio di eleganza, di chiarezza, di proposte operative che sanno rivolgersi al Mondo con una semplicità coinvolgente perché rifugge dall’enfasi. L’attenzione all’aspetto estetico della comunicazione è testimoniato non soltanto dalla possibile accezione inglese del termine “cute” (come esplicitato nell’articolo), ma anche dalla collaborazione col fotografo Carlo Orsi che ha scattato in Benin le due splendide foto in BN riprodotte a corredo del pezzo.”

 

così l’autore ci descrive (Nicola Ferraro)

 

clicca qui per vedere l’articolo in formato pdf